Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
Come verificare la competitività dello Studio Notarile rispetto i servizi offerti? - BUSINESS NOTARILE
16512
post-template-default,single,single-post,postid-16512,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Come verificare la competitività dello Studio Notarile rispetto i servizi offerti?

competitività

Come verificare la competitività dello Studio Notarile rispetto i servizi offerti?

Alcuni Studi Notarili che affianchiamo negli sviluppi strategici-organizzativi ci hanno chiesto come sia possibile verificare la loro competitività rispetto agli altri studi nel loro “mercato” territoriale o geografico che dir si voglia.

Prima di tutto definiamo cosa noi intendiamo per competitività, ossia la capacità dello “Studio Notarile” di offrire servizi che lo riescano a far emergere rispetto agli altri studi notarili, almeno quelli della stessa zona.

Abbiamo rilevato alcuni parametri che, dal nostro punto di vista e da una serie di dati storici analizzati, stimolano la competitività.

Ecco una serie di questi parametri:

  • Tempo impiegato nella predisposizione dell’istruttoria e dell’atto
  • Tempo di consegna delle copie
  • Puntualità dei colloqui e della stipula
  • Agenda e accessibilità al Notaio
  • Gestione dei preventivi
  • Comodità dello studio
  • Parcheggio
  • Accessibilità web delle informazioni e dei possibili servizi
  • Prezzo dell’atto
  • Disponibilità / gentilezza
  • Chiarezza in fase di colloquio e di stipula da parte del Notaio
  • Passione con cui si fanno le cose
  • Capacità di veicolare i concetti al cliente da parte dello studio.

E in particolare i parametri e servizi che andranno modulati per lo Studio Notarile in funzione:

  • Della tipologia di “mercato”
  • Del territorio in cui è ubicato,
  • Del fruitore del servizio (definire gli stakeholder principali)
  • Del tessuto sociale
  • Del piano degli obiettivi prefissato

..altro parametro da non trascurarsi e fondamentale per una pianificazione sono:

  • I feedback per obiettivo dei clienti

Prima di iniziare l’analisi della propria competitività occorre definire con chiarezza gli obiettivi dello Studio Notarile che saranno strutturati per aree di attività o processo, ad esempio:

  • Obiettivi riferiti al cliente
  • Obiettivi riferiti all’economia di gestione
  • Obiettivi riferiti alle persone (collaboratori, fornitori, ecc..)
  • Obiettivi per processi (esempio, flusso dei preventivi)..

In questo percorso è pensabile di utilizzare come strumento di lavoro un software per la gestione delle relazioni con i clienti, per consentire di conoscere indicatori esatti sul tempo impiegato per fare un atto, sul tempo impiegato medio per i colloqui suddivisi per cliente e tipologia, sul grado di soddisfazione del cliente, ecc..

Nella speranza che l’articolo sia stato utile, ricordiamo che noi di Business Notarile, quotidianamente affianchiamo il Notaio nell’implementazione e nell’analisi di questi dati.

Nel prossimo articolo parleremo di:
La balance scorecard di Robert Kaplan e il marketing strategico

No Comments

Post A Comment