Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
Business Plan dello Studio Notarile - BUSINESS NOTARILE
Il Business Plan di studio, è una fotografia, un documento che rispecchia un obiettivo futuro.
business plan, notai, strategia
15840
post-template-default,single,single-post,postid-15840,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Business Plan dello Studio Notarile

business PLAN

Business Plan dello Studio Notarile

Il Business Plan di studio, è una fotografia, un documento che rispecchia un obiettivo futuro.
E’ uno strumento potentissimo da utilizzarsi per orientare le tue prossime azioni quotidiane.

 

Elementi essenziali del Business Plan:

  • Conoscere, programmare, verificare
  • Conoscere e controllare le spese
  • Conoscere e controllare gli incassi
  • Programmare e verificare le spese
  • Programmare e verificare gli incassi

 

Elementi e punti importanti da conoscere per la gestione ottimale dello studio:

  • Business Plan (farlo e usarlo)
  • Conoscere e pianificare le tasse
  • Rapporto con le Banche e Commercialista
  • Ottimizzazione dei preventivi e dei contatti
  • Ottimizzazione dell’agenda

L’arco temporale del Business Plan diventa il tuo supporto strategico, una pianificazione annuale per organizzare spese, ferie, incassi, investimenti, ecc…

Da dove cominciare:

A) Registrazione accurata delle spese (parliamo sia di costi fissi sia di costi variabili)
B) Utile desiderato
C) Tuo Stipendio
D) Investimenti

A) Tutte le spese dovrebbero essere imputate mensilmente (in una tabella) e analizzate almeno trimestralmente dal professionista.
B) L’utile è calcolato dai ricavi meno la quota che si detrae dai costi (imposte incluse).
Personalmente calcolerei l’utile detraendo dai ricavi tutti i costi (tasse, CNN, spese generali e mio stipendio).
C) Stipendio del Professionista. Fiscalmente lo stipendio del Notaio non esiste poiché coincide con l’utile dello studio e quindi non è fisso, ma è bene definirlo in modo fisso.
D) Investimenti (è il business plan del business plan).

Concludendo l’UTILE è la tua entrata Extra che ti potrà servire nel momento del bisogno.

Apro una riflessione sulla voce Investimenti: è bene ricordare che se il tuo studio è tarato su un certo “repertorio” o numero di atti costante nel tempo, senza investire in una STRATEGIA, è molto difficile o quasi impossibile invertire il trend.
Personalmente nel mio Business Plan riservo annualmente una percentuale che va dal 12 al 15% delle mie entrate annuali, per gli investimenti (ad esempio, comunicazione, web, formazione, apparecchiature, personale, ecc…).
Cambiare per dare un nuovo impulso.

No Comments

Post A Comment