Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
CIBERWAR: Crimini e conflitti attraverso il web - BUSINESS NOTARILE
16013
post-template-default,single,single-post,postid-16013,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

CIBERWAR: Crimini e conflitti attraverso il web

WIRED NEXT FEST FIRENZE

CIBERWAR: Crimini e conflitti attraverso il web

Un attacco informatico può diventare un’arma micidiale e fare numerose vittime. Crimini e conflitti sempre più spesso passano attraverso il web, come spiega Riccardo Meggiato
Dagli attacchi di Anonymous agli attentati dell’ISIS, le guerre tra Russia e Ucraina, tra Stati Uniti e Iran, tra Corea del Nord e del Sud. Questi solo alcuni esempi di come terrorismo, attivismo, guerra e crimine si siano spostati nel territorio digitale.
Tutto questo avviene sullo stesso web nel quale navighiamo, facciamo acquisti, utilizziamo i nostri dati di lavoro.
Vi propongo una video-intervista a Riccardo Meggiato, scrittore e esperto di informatica, che al Wired Next Fest spiega al pubblico i meccanismi con i quali un attacco informatico può tramutarsi in una micidiale arma alla pari, se non peggio, di un qualsiasi ordigno bellico.
Siamo certi di essere al sicuro?

ECCO IL LINK AL VIDEO di WIRED

No Comments

Post A Comment