Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
Denuncia di successione 2017 - Attiviamoci - BUSINESS NOTARILE
16502
post-template-default,single,single-post,postid-16502,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Denuncia di successione 2017 – Attiviamoci

DENUNCIA DI SUCCESSIONE

Denuncia di successione 2017 – Attiviamoci

Siamo prossimi all’entrata in vigore, in via obbligatoria, del nuovo modello di denuncia di successione approvato con il provvedimento del 15 giugno 2017 (versione aggiornata al 23 giugno 2017) in sostituzione del precedente e antichissimo Modello 4.
OK, Abbandono subito la parte noiosa e inutile e vi dico le mie prime impressioni e vi guiderò nei primi passi per arrivare alla denuncia di successione 2017.
Partiamo dagli svantaggi
La denuncia di successione prevede più precisione, dati completi, documentazione corretta, allineamento catastale e documentazione da allegare tutta in formato digitale.
Questi dovrebbero essere gli svantaggi ma in realtà sono tutti contemporaneamente dei vantaggi.
La denuncia di successione è ora più che mai una dichiarazione fiscale dove si sono abbandonati i “campi liberi” del modello 4 per lasciare spazio a delle caselle assolutamente precise nel contenuto.
Le novità sono molte tra le quali la possibilità di addebitare direttamente sul conto corrente del denunziante tutto quello che prima necessitava di una visita in banca per i versamenti attraverso il modello F24. La possibilità di utilizzare propri crediti fiscali in compensazione di quanto dovuto. Il tutto condito da maggior sicurezza e precisione.
MA partiamo dalle BASI.

Prima Fase – richiesta di pre-iscrizione

Per inviare la denuncia di successione il professionista deve essere abilitato dall’Agenzia delle Entrate all’utilizzo del portale Entratel. Qui potete trovare gli accessi per il singolo Professionista o Associazione. Nel caso di abilitazione dell’associazione è necessario abilitare anche il responsabile fiscale dell’associazione (verificare la richiesta di attribuzione del Codice Fiscale e Partita IVA in fase di costituzione).

Seconda Fase – Compilazione del modulo di richiesta

Qui potete trovare la modulistica, unica finalmente e da completare per il singolo Notaio o per il Notaio rappresentante (Notaio – codice N10) o per l’Associazione (Notai associati – codice A40).
Attraverso questo ulteriore link produrre il modulo “Allegato per Ufficio

Terza Fase – Firma e invio

Firmare digitalmente la richiesta di abilitazione e, unitamente all’allegato per l’ufficio, inviare il tutto via PEC alla propria Agenzia delle Entrate con il seguente oggetto: “Entratel – Invio modulo richiesta – CF del richiedente”.
Se non conoscete la PEC del vostro Ufficio dell’Agenzia Entrate, potete utilizzare questo link di ricerca.
Spedito il tutto entro 3 o 4 giorni riceverete tutto il necessario per installare finalmente il vostro Desktop Telematico Entratel.
Se volete un aiuto troverete nella vostra software house di fiducia o in noi un valido aiuto.

Scegli un orario nel quale preferisci essere contattato e lascia il tuo numero di telefono


dalle 9 alle 11dalle 11 alle 13dalle 14 alle 16dalle 16 alle 18dopo le 18

Accetto Privacy e trattamento dei dati personali

No Comments

Post A Comment