Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
Il GAP dei Servizi per gli studi professionali e aziende - BUSINESS NOTARILE
16717
post-template-default,single,single-post,postid-16717,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Il GAP dei Servizi per gli studi professionali e aziende

Gap da superare

Il GAP dei Servizi per gli studi professionali e aziende

Cosa si intende per Modello dei GAP dei servizi?

Un principio fondamentale da applicarsi negli studi professionali e nelle aziende, è il cosiddetto modello dei GAP del cliente che si prefigge di rispondere alla seguente domanda:

La distanza tra le aspettative e le percezioni del cliente come è gestita nella vostra attività?

Se si, bene.

Se no, secondo voi di quanto la forbice è aperta?

Le aspettative del cliente sono gli standard/i termini di riferimento che i consumatori portano con sé nell’esperienza di servizio.

Le percezioni sono valutazioni soggettive in merito alle effettive esperienze di servizio.

CHIUDERE IL GAP È CRUCIALE PER EROGARE UN SERVIZIO DI ALTA QUALITÀ

Il modello prevede che per ogni organizzazione ci siano due attori:

il fornitore (che fornisce il servizio) e il cliente (che acquista e utilizza il servizio).

Più il divario tra i due elementi è ampio e più la probabilità che il processo di vendita sia fallimentare è molto alto.

Nei prossimi nostri articoli parleremo un pò più nei dettagli delle 4 aree tematiche in cui il modello dei GAP è suddiviso:

  • Gap di ascolto
  • Gap di progettazione del servizio e definizione degli standard
  • Gap di performance del servizio
  • Gap di comunicazione

se avete altre curiosità nell’immediato, contattateci.

Scegli un orario nel quale preferisci essere contattato e lascia il tuo numero di telefono


dalle 9 alle 11dalle 11 alle 13dalle 14 alle 16dalle 16 alle 18dopo le 18

Accetto Privacy e trattamento dei dati personali

No Comments

Post A Comment