Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
OMI: mercato immobiliare in crescita - BUSINESS NOTARILE
16042
post-template-default,single,single-post,postid-16042,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-15.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

OMI: mercato immobiliare in crescita

NOTA OMI

OMI: mercato immobiliare in crescita

L’Agenzia delle Entrate con la pubblicazione dei dati relativi al II trimestre 2016 dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) certifica un incremento del mercato immobiliare residenziale pari al +22,9%.
Nel secondo trimestre dell’anno le compravendite (in generale) registrano un +21,8% rispetto allo stesso periodo del 2015, migliorando il già notevole +17,3% del primo trimestre.

  • abitazioni + 22,9%
  • industriale/artigianale + 28,7%
  • terziario + 14,7%
  • commerciale + 12,9%

Soffermiamoci sul dettaglio degli immobili residenziali:
L’Agenzia delle Entrate ha effettuato un’analisi comparata degli andamenti dei volumi delle compravendite di abitazioni e dei relativi prezzi di scambio dichiarati negli atti notarili (vedi grafico)

NOTA OMI

Fonte: Osservatorio del Mercato Immobiliare

Il grafico puo’ chiarire bene la situazione dal 2004 ad oggi mostrando, per ogni semestre, gli andamenti e le relative variazioni degli indici delle compravendite e dei prezzi delle abitazioni, evidenziando diverse fasi caratterizzate da forti variabilità negli scambi e nei prezzi.
Le fasi salienti:

  • Dal 2006 i volumi delle compravendite di abitazioni subiscono una decisa flessione mentre i prezzi proseguono al rialzo fino al 2008.
  • Nel 2009, mentre le compravendite alternano perdite e rialzi, i prezzi si attestano su valori stazionari.
  • Nel 1° semestre 2012, una forte contrazione delle compravendite, che riduce gli scambi di quasi un quarto rispetto al 2011, si riflette sui prezzi con un primo segno più deciso al ribasso.
  • Anni negativi sia per le compravendite sia per i prezzi fino al 2014, anno in cui solo gli scambi di abitazioni tornano a risalire.
  • Nel 2015 l’impennata delle compravendite del secondo semestre si riflette sul livello prezzi che, dopo sette semestri di ininterrotta flessione, rimane sostanzialmente stabile, 0,3%.
  • Nel primo semestre del 2016 a fronte di un rialzo deciso delle compravendite i prezzi hanno subito nuovamente un calo vicino al 1%.

Sono quindi in ripresa gli atti immobiliari a partire dalle grandi città, ecco perché organizzare il proprio lavoro, ora, in questa direzione.
Contatta un nostro esperto per verificare lo stato del tuo studio notarile.

No Comments

Post A Comment