Trova nel sito
Contattaci
Newsletter
Ti fai pagare? - BUSINESS NOTARILE
16680
post-template-default,single,single-post,postid-16680,single-format-standard,bridge-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Ti fai pagare?

TI FAI PAGARE?

Ti fai pagare?

Ti fai pagare? Ti sembra la domanda più sciocca del mondo eppure, credetemi,  è la domanda più importante in ogni professione.
Non parlo di correttezza o giustizia nel “fare i conti” ma semplicemente di “incassare“.

Nella nostra cultura il rapporto con il denaro è abbinato a credenze o dicerie estremamente negative tra le quali “il denaro è lo sterco del diavolo” o “chi fa soldi è sicuramente disonesto” o “chi fa soldi lo fa sempre sulle spalle degli altri”.

Potete solo immaginare quanto sia normale sentirsi a disagio quando si fanno soldi e quando nel proprio inconscio una vocina ricorda una di quelle frasi popolari.

La condizione mentale per cui più ci si arricchisce e più ci si sente a disagio, non gioca certo a favore della crescita e nemmeno a favore della sopravvivenza della propria attività.

In realtà il denaro è diverso da ciò che siamo abituati a pensare perchè il denaro è un amplificatore di come si è:

  • chi ha comportamenti buoni e onesti, con più denaro non potrà che comportarsi con maggiore onestà seguendo il proprio istinto, i propri valori e la propria missione;
  • il denaro infatti non cambia le persone, si limita a mettere in luce il loro vero essere.

Il denaro non compra gioia o felicità ma permette di avere più possibilità di scelte che rendono la vita più variegata e ricca.

Quindi se il denaro permette di poter vivere meglio, permette anche nella professione di lavorare meglio e come?

Investendo:

  • in attrezzature che semplifichino il lavoro del proprio team;
  • in formazione perché il proprio team sia sempre preparato e pronto ad affrontare le novità con le conoscenze migliori;
  • nella costruzione di un sistema organizzato di lavoro perché il proprio team sappia sempre quali sono gli obiettivi e i percorsi da compiere in ogni situazione.

Avere una buona organizzazione lavorativa produce un inaspettato effetto positivo sul proprio “tempo” e rende più liberi.

La maggiore disponibilità di tempo, può permettere di lavorare di più incrementando ulteriormente il fatturato oppure migliorare la qualità della propria vita sotto il profilo lavorativo, personale, familiare e relazionale.

Volete approfondire questo argomento? Chiedeteci di più

Scegli un orario nel quale preferisci essere contattato e lascia il tuo numero di telefono


dalle 9 alle 11dalle 11 alle 13dalle 14 alle 16dalle 16 alle 18dopo le 18

Accetto Privacy e trattamento dei dati personali

No Comments

Post A Comment